Gomme usurate e cinture rotte, stop a gita

Due pneumatici fortemente usurati e lesionati, tre cinture di sicurezza che in caso di incidente non avrebbero funzionato: in queste condizioni gli agenti della Polizia Stradale hanno trovato un pullman che avrebbe dovuto portare 41 alunni di una scuola primaria di Lanciano (Chieti) in gita nella vicina Tornareccio (Chieti), città del miele e dei mosaici. Bloccato il mezzo, di cui è stata ritirata la carta di circolazione, e sanzionato l’autista.
Bambini e insegnanti sono comunque partiti più tardi su un mezzo a norma. Imponenti i controlli svolti dal Distaccamento della Polstrada di Lanciano, coordinati dal Comandante della Polstrada di Chieti Fabio Polichetti, in attuazione del protocollo d’intesa con il Miur. Controllati anche bus che trasportano studenti pendolari in arrivo e partenza dal terminal di Lanciano. Multe e ritiro di carte di circolazione per altri 4 bus, a bordo dei quali sono stati trovati estintori non in regola e cassette di pronto soccorso con medicinali scaduti.

fonte: ansa.it

Guida autonoma: tempeste magnetiche oscurano auto

ROMA – Non solo reti elettriche e satelliti: le tempeste magnetiche potrebbero danneggiare anche le auto a guida autonoma, alterando o interrompendo la connessione dati tra il Gps (sistema di posizionamento globale) dei veicoli e i satelliti che forniscono in tempo reale le informazioni sulla posizione. Lo afferma Scott McIntosh, direttore dell’osservatorio presso il National Center for Atmospheric Research di Boulder, in Colorado, in un’intervista a Bloomberg. “I sistemi di guida autonoma – ha detto McIntosh – non dovrebbero essere eccessivamente dipendenti dal Gps. In caso di tempeste magnetiche, legioni di macchine guidate da computer potrebbero fermarsi e dover attendere il ritorno della connessione satellitare”.

Le tempeste magnetiche – si legge nel report di Bloomberg – sono valutate su una scala di cinque livelli. Le più intense possono paralizzare le reti elettriche, oscurare i satelliti e azzerare le comunicazioni nella parte della terra illuminata dal Sole. Per migliorare la sicurezza McIntosh immagina un giorno in cui le previsioni meteo includano anche queste tempeste in modo che i conducenti – sia delle auto tradizionali che quelle a guida autonoma – possano tenere conto di queste interruzioni. Grazie ad uno specifico satellite inviato nello spazio, il Centro di previsione meteorologica spaziale Usa può già oggi informare utility elettriche, compagnie aeree e altri settori con un anticipo da 30 a 60 minuti che le particelle proiettate dalla corona del Sole inizino a provocare il caos. Ed è possibile che nelle future generazioni di auto a guida autonoma una spia – o meglio un ‘alert’ sugli schermi – avverta della necessità di fermare precauzionalmente il veicolo.

fonte: ansa.it

Gas di scarico

Smog: studio Ong, città vietino anche diesel Euro 6

Le città europee che hanno varato misure permanenti anti-smog dovrebbero impedire l’accesso alle zone a basse emissioni anche ai veicoli diesel Euro 6. Sono le conclusioni di uno studio della Ong Transport&Environment sulle strategie anti-smog adottate da 11 centri urbani europei, tra cui Milano. “Una delle principali debolezze è l’esenzione generale per i veicoli Euro 6”